Benevento-Inter, Spalletti: “Icardi è il migliore mai visto in area”

Il tecnico nerazzurro alla vigilia contro il Benevento: ”Ci serve più imprevedibilità. E’ l’Inter deve ancora migliorare”.

L’Inter sbarca al “Vigorito” a caccia dei tre punti per rimanere in scia a Juventus e Napoli. Il Benevento è ancora a quota 0 e la banda Spalletti spera che non facciano i primi punti proprio contro i nerazzurri. Sulla carta l’impegno sembra non essere proibitivo ma se l’Inter non dovesse scendere in campo con il giusto approccio potrebbe lasciare punti preziosi per la strada che porta alla zona Champions.

“ Dobbiamo saper riconoscere che ancora non siamo quelli che vorremmo essere, quindi non dobbiamo abbassare la guardia e aumentare la velocità. Ci serve più imprevedibilità e giocare meglio sulla trequarti. Comunque abbiamo fatto anche delle cose positive. Sto cercando- ha proseguito il tecnico dell’Inter-  la rapidità di pensiero. Non mi da fastidio sentir parlare di Inter fortunata. La fortuna spesso appoggia chi sta facendo bene il proprio lavoro. Il calcio è una passione pazzesca ed ha bisogno di giocate pazzesche”.

Su Juve e Napoli

“ Sono fortissime a livello individuale ed anche dal punto di vista del collettivo. Contro Fiorentina e Torino la Juventus ha fornito due prestazioni diverse ma si è dimostrata una vera squadra”.

I complimenti di Milito e Materazzi

“Aver ricevuto i complimenti da parte di Materazzi e Milito è un grande onore. Sono due che hanno fatto la storia di questa società, dobbiamo meritarci di stare qui dentro. Il nostro gruppo ha la giusta determinazione per arrivare a traguardi importanti. Non posso dare un voto a questa Inter. L’Impegno è stato massimo, il risultato no perchè la nostra opera è ancora in corso. Abbiamo tanto tempo per migliorare”.

Capitolo icardi

“ Non penso che Icardi abbia fatto male in questo inizio di stagione. Non l’ho visto  in involuzione e neanche in difficoltà. A Icardi chiedo solo di venire incontro un po’ di più. La trequarti la dobbiamo occupare di più tutti. In area come lui ne ho visti pochi come lui nel corso della mia carriera.

Cena con Moratti

“ Parlando con Moratti si capisce subito dell’amore che ha per questi colori. L’Inter è conosciuta in tutto il mondo grazie ai suoi sacrifici. Ho anche ascoltato i suoi consigli di calcio.  Per quanto riguarda l’infortunio al giovane – ha concluso il tecnico toscano- sono cose che non dovrebbero accadere. Lui è il futuro dell’Inter, lo aspettiamo”.

Related posts

Leave a Comment