LATINA Arrestato dalla Volante per evasione e rapina: affidato ad una comunità

squadra volante polizia

LATINA, 26 MAGGIO 2017 – Personale della Polizia di Stato – Questura di Latina Squadra Volante ha dato esecuzione alla misura cautelare del Collocamento in Comunità , emessa in data 23 Maggio c.a. dal G.I.P. Dott.ssa Paola MANFREDONIA, del Tribunale per i Minorenni di Roma – Ufficio G.I.P., in sostituzione della misura di Permanenza in casa, nei confronti del cittadino egiziano IBRAHIM Husseiny Mohamed Husseiny, classe 1999. Il giovane, all’epoca dei fatti minorenne, era stato arrestato lo scorso 24 Gennaio insieme ad altri due connazionali per rapina aggravata, ed era stato, nella circostanza giudicato colpevole e condannato a mesi 6 di reclusione con pena sospesa, sottoposto contestualmente alla misura cautelare dell’Obbligo di Permanenza in Casa ed assegnato alla casa Famiglia “Il Fanciullino” di Borgo Sabotino, con autorizzazione ad assentarsi dalle ore 07.40 fino alle ore 20,00, dal lunedì al venerdì, per recarsi al lavoro presso un lavaggio di Latina. Lo scorso 9 maggio durante un servizio di controllo del territorio L’IBRAHIM è stato sorpreso dagli agenti della Volante in Via Emanuele Filiberto, quartiere “Nicolosi”, mentre era in compagnia di altri pregiudicati . Il giovane che in quel momento si doveva trovare a lavoro tentò una inutile fuga nel tentativo di sottrarsi al controllo. Per tale ragione il Tribunale per i Minorenni di Roma ha revocato l’autorizzazione concessa emettendo misura cautelare. Il cittadino egiziano, oggi maggiorenne, è stato pertanto tradotto presso la prescritta Comunità, in Roma, a disposizione dell’ A.G. procedente, così come indicato dal Centro per la Giustizia Minorile di Roma.

Related posts

Leave a Comment