SABAUDIA Cestra ricorda: “Variante speciale delle frazioni ancora da approvare …”

Chiesa Molella CestraSABAUDIA, 9 MARZO 2017 – “E’ ancora in corsa per l’approvazione definitiva la “Variante Speciale” per le frazioni ai sensi della Legge 28/80. Già approvata dal Consiglio Comunale di Sabaudia nel lontano 1989 ma, ahimè, trasmessa l’Assessorato all’Urbanistica della Regione Lazio senza la completa, necessaria documentazione, per altro, più volte sollecitata dalla stessa Regione Lazio al Comune di Sabaudia e anche negli ultimi quattro anni mai soddisfatta dall’Amministrazione Lucci-Pagliaroli”. Lo ha ricordato oggi Enzo Cestra, Presidente del Comitato di Frazione ‘Molella-Mezzomonte-Palazzo’.

“Solo grazie all’attività attenta e certosina del nostro Comitato di Frazione, già guidato da Antonio Savioli e Enzo Cestra, si è scoperto che la Regione Lazio non ha potuto, suo malgrado, portare a termine l’iter di approvazione delle due varianti delle popolose frazioni già esistenti in data antecedente la fondazione di Sabaudia. Solo grazie all’azione attenta e meticolosa del Commissario Antonio Quarto oggi la Regione Lazio ha tutta la documentazione necessaria per portare a compimento tutto l’iter amministrativo e garantire il necessario strumento urbanistico a queste antiche frazioni come tra l’altro già fatto in epoca antecedente per dare la giusta dignità alle borgate romane nate spontaneamente nell’immediato dopoguerra – ha proseguito Cestra -. Siamo, tra l’altro, dispiaciuti che chi ha governato Sabaudia non sia stato in grado di avanzare richieste di fondi disponibili per la riqualificazione urbana: cosa fatta da Latina e da altri 161 Comuni italiani”.

“La popolazione non è ferma – ha avvertito infine Cestra -: sorge così il Comitato spontaneo di Mezzomonte, presieduto da Dionisio Magnanti, che con particolare sensibilità, coscienza e spirito collaborativo sta operando una raccolta di firme finalizzata a portare all’attenzione del mondo politico l’annosa questione delle varianti speciali”.

Related posts

Leave a Comment