SABAUDIA Nel ricordo di Alessandro Danese

Novità sul panorama sportivo a Sabaudia, nasce la Scuola Calcio dedicata dedicata al diciassettenne scomparso nel 2006. “I ragazzi al centro del progetto”.

Sabaudia, 24 agosto 2018. È stata presentata ieri, la nuova scuola ASD Gruppo Sportivo Italiano “Alessandro Danese”. A presentare il progetto, che quest’anno si affaccia sul panorama sportivo di Sabaudia, i vertici della nuova compagine capitanata da Filippo Lacalamita.

“Siamo contenti di vedere tante persone e tanto entusiasmo di fronte a questa iniziativa – spiega Lacalamita -.  Una idea nata per scherzo ma che ha preso corpo nelle settimane scorse, resa possibile grazie alla partecipazione di tanti amici. Il nostro obiettivo è quello di riuscire a regalare un po’ di sano divertimento sportivo ai ragazzi, ai più piccoli in particolare vogliamo insegnare il gusto di vivere il calcio in compagnia degli amici, senza dimenticare l’importanza delle regole che disciplinano la convivenza atletica e qualsiasi altro ambito. Prima che allenatori o mister, vogliamo essere educatori”. Lacalamita, come altri componenti della direzione tecnica, nella stagione passata hanno ricoperto ruoli di staff nell’Aurora Vodice ma, come precisa l’interessato “abbiamo ritenuto necessario prendere una strada diversa per avvalorare le nostre idee. Senza dover recriminare niente, posso dire che abbiamo vissuto momenti positivi con l’Aurora Vodice ma volevamo proporre comunque qualcosa di diverso”.

Il modello proposto dalla nuova scuola calcio risulta un cantiere ancora in evoluzione e per i giorni prossimi è in agenda un incontro con il sindaco Giada Gervasi e l’Assessore allo Sport del Comune di Sabaudia Alessio Sartori, per il rilascio delle ultime autorizzazioni legate all’utilizzo delle strutture sportive. In particolare gli allenamenti si svolgeranno sul campo centrale e sul campo sportivo della “zona nord”, attualmente senza lampioni ma “l’Amministrazione Comunale, per il tramite dell’Assessore competente, ha assicurato la predisposizione di un sistema di illuminazione già entro la fine di ottobre”, precisa Lacalamita. Ci sarà inoltre l’opzione dei campetti di San Isidoro e della struttura al coperto di Borgo San Donato.

“La nostra scuola calcio sarà una seconda famiglia – spiega Pasquale Di Santo -, per questo siamo aperti al confronto con chiunque lo desideri. Vogliamo crescere e l’affiliazione al Gruppo Sportivo Italiano, di cui Filippo Lacalamita è esponente di spicco in ambito provinciale, ci permette di pensare in grande ma con la serenità che non va mai tralasciata quando si ha a che fare con i bambini. Siamo genitori anche noi e sappiamo che la cosa più bella e vedere i nostri figli contenti che si divertono”.

A dare particolare significato all’incontro di ieri, la presenza di Claudio e Stefania Danese, i genitori di Alessandro, il ragazzo tragicamente scomparso all’età di 17 anni a seguito di un tragico incidente stradale. A lui è stato deciso di dedicare la neonata scuola calcio. Come augurio Claudio e Stefania hanno donato una fotografia di un giovanissimo Alessandro mentre muove i primi passi sul campo da calcio. L’appuntamento adesso è per il prossimo 31 agosto alle 18 presso il campo della “zona nord” per mettere a punto i dettagli della stagione sportiva 2018-19.

 

Related posts

Leave a Comment